Business Due Diligence

by wp_6966150

Business Due Diligence

by wp_6966150

by wp_6966150

Cos'è la Business Due Diligence

La due diligence, è un termine inglese che tradotto letteralmente significa “dovuta diligenza”. Nella pratica consiste in un’attività di ricerca che ha come obiettivo quello di raccogliere e verificare tutte le informazioni necessarie a valutare le attività di un’impresa.

Scopo della Business Due Diligence

La Business Due Diligence è un’attività che si svolge, con metodo e rapidità, prima di acquisire un’attività (TargetCo) allo scopo di ottenere una valutazione indipendente sui seguenti elementi:

  • quadro normativo di riferimento
  • mercati di sbocco
  • barriere all’ingresso
  • coerenza e solidità del Business Model
  • organizzazione commerciale (route to market)
  • organizzazione operativa
  • tecnologie disponibili
  • consistenza, caratteristiche e capacità degli impianti produttivi
  • elementi distintivi dell’offerta di prodotti e servizi
  • posizionamento competitivo dell’impiresa nelle varie linee di business
  • peculiarità del processo produttivo
  • valore degli asset materiali e immateriali (impianti, marchi commerciali, ecc.)
  • coerenza del piano strategico e del Piano Industriale
  • rischi commerciali e operativi.

Analisi della gestione caratteristica

La Business Due Diligence consiste in un’analisi critica di tutti gli aspetti che condizionano la capacità della gestione caratteristica di produrre cassa. La verifica riguarda le condizioni previste dal piano di sviluppo ed anche scenari differenti migliorativi (upside) e peggiorativi (downside).

Tempi di esecuzione

Spesso la Business Due Diligence deve essere completata nei tempi ristretti imposti da una procedura d’asta strutturata, che prevede l’accesso alla Data Room dopo l’emissione di un’offerta non vincolante, basata su un Information Memorandum preliminare. Il tempo disponibile è generalmente pari ad alcune settimane.

Per formulare un’offerta vincolante e vincente sia per il venditore che per l’acquirente, è spesso opportuno o necessario individuare gli elementi chiave che condizionano la creazione di valore ed i rischi che possono al contrario comportare contraccolpi negativi.

Metodologie di analisi

Per svolgere questo lavoro in modo efficace nel tempo limitato disponibile, è necessario disporre di solide metodologie di analisi quantitative per:

Attività di Business Due Diligence

Il lavoro generalmente si articola nelle seguenti attività, che debbono essere attentamente pianificate:

  • Preparazione e pianificazione delle attività
  • Raccolta ed analisi delle informazioni presso la sede di TargetCo
  • Visite alle sedi operative e sopralluoghi agli impianti
  • Incontri con il Management
  • Ricerca ed analisi di riferimenti esterni riguardanti i principali segmenti di mercato di interesse
  • Accesso alla Data Room ed esame dei documenti
  • Preparazione del rapporto conclusivo.

Fasi di lavoro

Spesso consigliamo ai nostri clienti di suddividere il lavoro in due fasi da eseguire in rapida successione.

  • Fase 1 – Analisi preliminare (Screening): scopo di questa fase è di ottenere una prima conferma della solidità del Business Model, attraverso una ricognizione generale delle attività, supportata da uno studio preliminare dei mercati di sbocco delle principali linee di business.
  • Fase 2 – Completamento: se la Fase 1 ha fornito indicazioni positive e il Committente ha deciso di perseguire l’opportunità, si può completare il lavoro, definendo una strategia per la formulazione di un’offerta vincente.

Coordinamento del lavoro

L’attività di Business Due Diligence, in sede di valutazione delle conclusioni, deve essere svolta in stretto coordinamento con gli Advisor incaricati di eseguire valutazioni sugli altri principali aspetti della Due Diligence:

  • aspetti legali
  • aspetti contabili, finanziari e fiscali
  • aspetti ambientali e di sicurezza
  • aspetti giuslavoristici.

BEN dispone di una vasta esperienza nell’esecuzione di attività di Business Due Diligence finalizzate all’acquisizione o la cessione di un’attività, in particolare nei seguenti settori:

  • Energia
  • Utilities
  • Infrastrutture
  • Ambiente
  • Industria (petrolchimica, chimica, agroindustria, farmaceutica, ingegneria e costruzioni, manufacturing)
  • Servizi.
Top